Inizia cosi una delle tante chiacchierate con uno dei ragazzi che segue la mia pagine!
Mi chiedo perché, ma poi decido di ringraziare e lasciare perdere.
Perché stimare una persona come me?
Da sempre una “pecora nera”, una disadattata (o meglio una persona che non si adatta al sistema), una controcorrente, una come me o la ami o la odi.
Insoddisfatta perenne (come mi chiamano gli altri), ma a me piace più esser chiamata curiosa perenne, non mi fermo mai, ho sempre bisogno di nuovi stimoli, nuove energie, nuove amicizie e nuovi orizzonti. In molti si accontentano della sicurezza della routine, mentre io e la routine abbiamo litigato molto tempo fa.
Giovane perenne. Si perché la mi età non è quella del passaporto ma quella che sceglie il mio cervello, ed è abbastanza ridotta. Chi mi conosce lo sa.
Forse è per questo che con i bimbi sto bene, non sono ancora cresciuta..mumble..mumble…☺
“Beata te”. Si sono beata, beata nel mio mondo di folletti e nani. Ecco se volete farmi veramente arrabbiare con queste due magiche parole potreste riuscirci. Queste parole escono dalla bocca di chi non mi conosce e chi ignora il volermi conoscere, ma vede solo la parte che è comoda vedere. Non riescono a vedere oltre il proprio naso, a andare oltre le scelte e capire il perché, ma si fermano in superficie. Che restino li. Io ho una sola vita e della superficie non me ne faccio nulla.
Moltissime persone provano invidia. Ma non invidia buona, quella mi piace. Provano invidia perché vorrebbero essere ciò che sono io, ma non alzano quel maledetto culo. Sempre pronte a lamentarsi, a criticare se sbagli qualcosa, che guardano il treno in corsa, ma non salgono perché hanno paura !
..E poi vogliamo parlarne di quell’indispensabile e costante senso di libertà che hanno le persone come me? Spiriti selvaggi, liberi e costantemente alla ricerca del nuovo.
La libertà che trovano nel camminare scalzi, nel mangiare con le mani, nel guardare le stelle e credere ancora nei sogni.
Per me non esistono le vie di mezzo, sono solo falsi filtri dietro ai quali una persona si cela per non schierarsi mai. Le vie di mezzo sono per le persone indecise per chi non prende mai una posizione, per chi non vuole farsi dei nemici. Ebbene si, perché quando prendi una posizione che non tutti condividono..beh insomma crei dei “nemici”…ma questo non è mai stato un problema per me.
Forse questa persona mi stima perché la pensiamo allo stesso modo sul sistema.
Un sistema malato, che ci sta accompagnando sempre di più all’autodistruzione.
La cosa più grave è che lo capiremo troppo tardi.
Un sistema che non aiuta, ma impoverisce solo.
Un sistema diretto da televisioni e pubblicità.
Un sistema dove il lavoratore deve solo obbedire e non può avere del tempo.
Un sistema che impone avere il cellulare di ultima generazione, l’auto di lusso, l’ultimo Moncler, ma al quale non importa nulla del cuore delle persone.
Apro il cuore al mondo e mi faccio travolgere. Rubo volentieri queste note al proprietario (so che leggerà) perché in fondo questa frase è un po’ anche mia.
Forse è per questo che qualcuno mi stima? Boh non so, ciò che so che ho riflettuto molto su questa sua frase e.. ringrazio me stessa per essere cosi.
Grazie Alessandro (giovane ragazzo 43enne).

Commenti

commenti

A proposito dell'autore

Post correlati